buzzoole code
                        

sabato 24 settembre 2016

Le sculture del Partenone. Un inno al genio e alla libertà

Le sculture del Partenone in un fedele disegno di Jacques Carrey
Abbiamo già ammirato il Partenone, nella sua bellezza architettonica (QUI) e nella rivoluzione artistica che generò (QUI). Oggi vedremo più da vicino le sue straordinarie sculture per avere poi un quadro completo.
A ricevere l'incarico da Pericle, per sovrintendere i lavori del Partenone, fu Fidia, nel 448 a.C. La città di Atene si imbarcò con questo progetto in un'impresa molto costosa e laboriosa ed è molto probabile che la commissione formata per seguire tutta la faccenda, pretese un progetto di massima che includesse anche le sculture.
Una volta approvati i progetti, i lavori poterono partire a pieno ritmo.

mercoledì 21 settembre 2016

I vasi di fiori di Ludger tom Ring


I due vasi di fiori dipinti dall'artista tedesco Ludger tom Ring nel 1562 sono i più antichi esempi autonomi di quest'iconografia a essere arrivati fino a noi. Rappresentano gigli bianchi e iris gialli contenuti in due vasi datati sul collo e attraversati da una scritta elicoidale a caratteri dorati. Il testo in latino non è completamente leggibile, ma parrebbe riportare questa frase: "in verbis in herbis et in la(pidus deus)", cioè in italiano, "nelle parole, nelle piante, nelle pietre è Dio".

domenica 18 settembre 2016

Accademie e corporazioni. Gli esempi più celebri nel mondo

Accademia di San Luca a Roma
In un post precedente (QUI) abbiamo scoperto la storia delle corporazioni di artisti e delle accademie, luoghi di promozione e insegnamento della storia dell'arte.
Vediamo ora quindi una rapida carrellata delle prime corporazioni e accademie che videro la luce, come si trasformarono nel tempo, arrivando in alcuni casi fino ai giorni nostri:

Accademia di San Luca a Roma

L’istituzione raccoglieva fin dal 1478 i pittori romani in una corporazione, le cui riunioni avevano luogo nella chiesa di San Luca sull’Esquilino, non lontano da Santa Maria Maggiore. La vera costituzione dell’accademia risale però al 1577, data in cui il pittore Girolamo Muziano ottenne da papa Gregorio XIII un testo che regolamentava la professione dell'artista. Nel 1593 il pittore Federico
Zuccari, che era successo a Muziano, divenne il primo di una serie di principi dell’accademia, sia italiani che stranieri.

giovedì 15 settembre 2016

Giorgio de Chirico, un pittore metafisico


Giorgio De Chirico nacque a Volo di Tessaglia, in Grecia, il 10 luglio 1888, ma era un italiano ed è annoverato tra i più importanti pittori del nostro Paese. Il padre era ingegnere ferroviario; i treni, il vapore e la ferrovia, entrarono naturalmente nella personale mitologia del pittore.
Giorgio aveva un fratello minore, Andrea Francesco Alberto, che prenderà poi il nome d’arte di Alberto Savinio e si distinguerà per il suo talento di scrittore, compositore e pittore. Alla morte del padre, avvenuta nel 1905, era ormai chiara la passione che legava il giovane De Chirico all’arte figurativa.

lunedì 12 settembre 2016

Ermafrodito dormiente


Oggi vi riporto a Galleria Borghese per conoscere un'insolita e curiosa opera proveniente dall'antichità.
La statua d’epoca romana si identifica tra le riproduzioni migliori dell’Ermafrodito dormiente, di cui ci sono note circa venti copie sparse nel mondo. Il particolare soggetto prese vita presso gli antichi greci e rappresenta Ermafrodito, figlio di Ermete e Afrodite. Platone, nel suo indagare le origini dell’uomo e della donna, riconobbe l’esistenza di un essere perfetto e unico che racchiudeva in sé entrambi i sessi, prima che questi venissero distinti nel maschio e nella femmina.

venerdì 9 settembre 2016

I 10 letti più belli della storia dell'arte


Dal letto di Tracy Emin, coperto di preservativi e mozziconi di sigarette, venduto per più di 2,5 milioni di sterline, all'intimità di coppia in quello di Rembrandt, per giungere alla Bambina malata di Munch: il letto nell'arte è la culla della nostra solitudine, dell'erotismo e delle paure.