buzzoole code Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
                        

venerdì 14 settembre 2012

Rosalba Carriera ritrattista

Rosalba Carriera, Ritratto femminile con maschera
Riprendiamo il nostro percorso nel ritratto, verso il settecento e l'età del Barocco e del Rococò.
Sicuramente Rosalba Carriera (Venezia 1673-1757) rappresenta una figura chiave nella storia del ritratto.
Partita dalla pratica della miniatura, sviluppa con originale precocità la tecnica del →pastello.
I toni di colore vaporosi e sfumati raggiungono effetti di raffinata eleganza, ben lontana dalla pomposa tradizione del ritratto accademico. La tecnica del pastello conferì al suo stile un tono sostanzialmente costante, leggiadro e vaporoso.

La pittrice affina ulteriormente la sua tecnica adottando un punto di vista molto ravvicinato, spesso limitato soltanto alla testa dei personaggi, proponendo così un rapporto realmente diretto con il riguardante, fatto di sguardi sereni e lievi sorrisi.
La ritrattistica di Rosalba, apparentemente piacevole e compiacente, possiede in realtà una penetrante sensibilità interpretativa dei singoli personaggi.
Queste caratteristiche innovative otterranno un grande successo, influenzando la ritrattistica inglese e francese.

Ritratto femminile con maschera

L'opera che vi propongo di lei è un ritratto femminile con maschera.
Il quadro ci mostra l’eleganza e la bellezza di una donna di nobile classe sociale. Lo notiamo in particolar modo dall’abbigliamento sfarzoso e raffinato e dal prezioso bracciale.

Se ti piace il blog, seguilo anche su G+ 👇👇👌


E’ una donna pronta per una serata mondana, forse un ballo. La postura composta e lo sguardo del soggetto sottolineano la grazia e la bellezza femminile, evidenziata anche dalla scollatura. L’artista rimanda al classicismo facendo quasi un parallelo tra la donna e una divinità pagana e in contemporanea ci fornisce informazioni sulla sua epoca trasmettendo il rapporto tra realtà e finzione del ‘700.
Rosalba Carriera, è  consapevole di quel ruolo multiforme e sfaccettato che spesso il gentil sesso si ritaglia per le più diverse ragioni.
La maschera, insieme all’insinuante espressione del ritratto testimoniano questa consapevolezza.


Continua l'esplorazione ...

Per scoprire la storia del ritrattismo segui l'etichetta #ritrattieritrattisti

Fonti: Il ritratto, a cura di Stefano Zuffi, Electa, Milano, 2000

Nessun commento:

Posta un commento