buzzoole code Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
                        

sabato 20 ottobre 2012

Picasso ritrattista

Pablo Picasso, la donna che piange (ritratto di Dora  Maar)
Convinto dell'assoluta autonomia dei mezzi pittorici da ogni referente esterno alla pittura stessa, →Pablo Picasso (1881-1973) trasferisce sul supporto sensibile della tela la propria intuizione conoscitiva del modello.
Volti, corpi, oggetti sono vivisezionati dall'interno ed esibiti nella loro ossatura molecolare.
Se si escludono i dipinti del periodo neoclassico (1917-1924), dove la lineare stilizzazione delle figure non intacca i tratti somatici dei personaggi, i ritratti di Picasso richiedono allo spettatore uno sforzo percettivo costante, al fine di attivare il meccanismo di riconoscimento percettivo dell'oggetto.

In questo percorso conoscitivo è offerta al lettore dell'opera una serie di indicazioni-chiave (parti del corpo, tracce di abiti, elementi tratti dalla realtà quotidiana come carte di giornali o da parati, intelaiature, lettere e segni grafici) aventi la funzione di garantire la ricomposizione concettuale dell'oggetto.


La donna che piange

Questo ritratto è un olio su tela dipinto da Pablo Picasso in Francia nel 1937. Picasso era incuriosito dal soggetto, e lo realizzò diverse volte. Questa in particolare è l'ultima versione e la più elaborata della serie.
La serie di donne che piangono sono considerate una tematica prosecuzione della tragedia raffigurata nel dipinto epico Guernica
E proprio in questa donna che piange, l'artista non rappresenta più direttamente gli effetti della guerra civile spagnola, ma piuttosto si riferisce a un'immagine universale della sofferenza.

Se ti piace il blog, seguilo anche su Twitter!👇👇👌


Il modello per il dipinto, anzi per tutta la serie, fu Dora Maar, che lavorava come fotografa professionista quando incontrò Picasso nel 1936; lei fu l'unica fotografa autorizzata a documentare le fasi successive di realizzazione di Guernica che il pittore sviluppò nel corso del 1937.
Dora Maar fu l'amante di Picasso, dal 1936 al 1944. Nel corso della loro relazione, l'artista dipinse il suo volto in svariate versioni: ci restituì un immagine di Dora realistica, benevola e in altri casi sofferente o minacciosa.

Scopri di più ...

Per scoprire la storia del ritrattismo segui l'etichetta #ritrattieritrattisti

Fonti: Il ritratto, a cura di Stefano Zuffi, Electa, Milano, 2000

Nessun commento:

Posta un commento