buzzoole code Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
                        

lunedì 4 febbraio 2013

Lo spinario, tappa fondamentale della scultura antica

Lo Spinario
Lo Spinario è una scultura di periodo ellenistico raffigurante un giovane seduto mentre, con le gambe accavallate, si sporge su un fianco per togliersi una spina dalla pianta del piede sinistro. Molte sono le sue versioni sparse nei musei del mondo. Quella forse più antica è in bronzo e si trova proprio in Italia, ai Musei Capitolini di Roma, mentre una realizzata in marmo fa parte della collezione degli Uffizi di Firenze e fu copiata da Brunelleschi nella famosa formella del concorso del 1401 per la porta nord del Battistero. Un'altra copia sempre di marmo si trova al Louvre, e una bronzea al Museo Puskin di Mosca.

Lo spinario fece parte del bottino di guerra che Napoleone portò con sé in Francia, insieme a moltissimi altri capolavori, al ritorno dalla Campagna d’Italia del 1796. Ai razziatori dell’armata francese non scappò la bellezza seducente del ragazzo seduto sopra una roccia, opera forse tra le più celebri e copiate  dell’antichità.

Donata da Sisto IV alla città di Roma nel 1471, e parte del nucleo fondante dei Musei Capitolini, durante tutto il Rinascimento fu tra le statue antiche più ammirate e copiate e in quell'epoca nacque probabilmente la leggenda del pastorello romano Gnaeus Martius che, incaricato di consegnare un importante messaggio al Senato compiendo un lungo tragitto, si affrettò ignorando la spina che gli era entrata nel piede, fermandosi per estrarla solo a missione compiuta; la scultura tornò nella città eterna, dopo aver fatto parte anche della nascente istituzione del Louvre, nel 1815.

Se ti piace il blog, metti un like alla pagina Facebook 👇👇👌


Opera realizzata probabilmente verso il 50 a.C., oggi si pensa sia un pastiche assemblata nel I secolo a.C., con il corpo ellenistico e la testa più tarda, anche perché i capelli invece di cadere verso il basso stanno aderenti alla testa, come se la figura fosse in piedi.
Quest'opera testimonia la speciale grazia, bellezza e naturalezza proprie dell’arte greca, e costituisce per la particolare soluzione del rapporto tra figura e spazio, una tappa fondamentale nell'evoluzione della scultura antica.

Questo post si avvale di contributi bibliografici vari che potete consultare qui

2 commenti:

  1. Una correzione: Lo spinario in Russia si trova a San Pietroburgo (Museo Ermitage). E' un'opera cinquecentesca di Guglielmo della Porta dall'originale antico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la puntualizzazione, ma credevo fosse a Mosca ;-)

      Elimina