buzzoole code Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
                        

mercoledì 22 maggio 2013

Edgar Maxence

Edgar Maxence, la regina della neve
Questa esplorazione del →Simbolismo ci porta a conoscere tanti artisti interessanti e a volte poco conosciuti. Oggi è la volta di Edgar Maxence.
Dopo aver studiato all'Ecole des Beaux-Arts di Parigi sotto la guida di Jules Elie Delaunay e di Gustave Moreau, a partire dal 1894 Edgar Maxence partecipò regolarmente al Salon de la Societe des Artistes français, vincendo diversi premi fino alla medaglia d'onore ottenuta nel 1914. Nel biennio 1895-97 espose anche ai Salon dei Rosacroce.

Nel 1900 presentò un'opera all'Esposizione Universale di Parigi, che gli valse la medaglia d'oro. Fu eletto membro dell'Istituto di Francia nel 1924, dopo essere nominato cavaliere dell'Ordine della Legion d'Onore e prima di essere promosso ufficiale dello stesso.
La critica e il pubblico accolsero con favore i suoi dipinti che trascendevano la tradizione accademica, ma a procurargli il successo furono sopratutto le opere ispirate alla tradizione medievale e influenzate dalla pittura pre-rinascimentale italiana e dal preraffaelitismo.

Se ti piace il blog, metti un like alla pagina Facebook 👇👇👌


Dopo aver partecipato alle manifestazioni rosacrociane, Maxence espose opere di ispirazione simbolista ai Salon de la Societe des Artistes Français fino al 1939.
Seguendo la tradizione di alcuni artisti medievali, si dedicò alla sperimentazione tecnica e giunse ad usare congiuntamente cera e olio a strati sovrapposti, tra i quali inseriva lamine di metallo. Attribuì una grande importanza anche alle cornici, che concepiva come prolungamento e insieme delimitazione delle sue opere e delle quali spesso forniva lui stesso il modello ai corniciai.
Artista per certi versi romantico e sorprendente, morì nel 1954.

Segui la bacheca Edgar Maxence di Artesplorando su Pinterest.


Scopri di più ...

Questo post fa parte di un percorso attraverso il Simbolismo. Per scoprire i temi, gli autori e le opere di questo movimento affascinante e poco esplorato, segui l'etichetta #simbolismoesimbolisti

Fonti: Il Simbolismo, da Moreau a Gauguin a Klimt, a cura di Genevieve Lacambre, Ferrara Arte Editore, Ferrara, 2007

Nessun commento:

Posta un commento