buzzoole code Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
                        

giovedì 30 maggio 2013

Emile-Rene Menard, figlio d'arte

Emile-Rene Menard, Naiadi in riva al lago
Il viaggio nel Simbolismo ci porta ad Emile Menard, artista nato in una famiglia di artisti.
Figlio di un critico e storico dell'arte e nipote di un erudito, filosofo e poeta, imbevuto di cultura antica, Menard approfittò di questo ambiente familiare per acquisire una solida formazione classica. Questo bagaglio culturale e il gusto per il paesaggio, assimilato dalle frequentazioni con le opere di Corot e di Millet, costituirà la base per il suo lavoro.

La sua formazione accademica si svolse sotto la guida del pittore e decoratore Pierre-Victor Galland poi negli atelier di Henri Lehmann e di Paul Baudry, infine all'Academie Julian. Dal 1883 Menard partecipò alle mostre della Societe Nationale des Beaux-Arts, ma non trascurò le manifestazioni artistiche meno ufficiali come quelle allestite nella galleria Georges Petit di Parigi che, a partire dal 1914, avrebbe ospitato molte delle sue personali. Conosciuto molto anche all'estero e pluri-premiato in patria, realizzò molte opere per edifici pubblici e molte altre vennero acquistate dallo Stato francese.

Se ti piace il blog, seguilo anche su Twitter👇👇👌


Alle prime opere, popolate di figure spesso ispirate all'antico e al mito, seguì una produzione di paesaggi molto belli, eseguiti in studio sulla base di schizzi realizzati da viaggi compiuti in Francia o da peregrinazioni nel bacino del Mediterraneo. Riprese da Puvis de Chavannes l’ampio ritmo ortogonale creato dagli alberi e dalle colonne, e compensato da forme curve: laghi o baie marine, corpi di donna, di schiena o di tre quarti.
Artista riconosciuto e rispettato, nel 1900 fu nominato Cavaliere della Legion d'Onore e nel 1910 Ufficiale.
Indubbiamente, la sua infanzia e la sua educazione accademica lo rendono una figura molto particolare.
Morì a Parigi nel 1930.

Segui la bacheca Emile-Rene Menard di Artesplorando su Pinterest.

Scopri di più ...

Questo post fa parte di un percorso attraverso il Simbolismo. Per scoprire i temi, gli autori e le opere di questo movimento affascinante e poco esplorato, segui l'etichetta #simbolismoesimbolisti

Fonti: Il Simbolismo, da Moreau a Gauguin a Klimt, a cura di Genevieve Lacambre, Ferrara Arte Editore, Ferrara, 2007

Nessun commento:

Posta un commento