buzzoole code Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
                        

lunedì 31 marzo 2014

L'odalisca bionda: libertinaggio settecentesco

François Boucher, l'odalisca bionda
L'opera di François Boucher che vedete qui ci serve per capire il libertinaggio settecentesco che caratterizzò la corte parigina di Luigi XV, re francese che si spense nei suoi appartamenti di Versailles il 10 maggio 1774, consumato dal vaiolo. Il suo regno era durato ben cinquantanove anni.

Questo quadro affascina per la morbidezza dei cuscini e delle stoffe a cui al giorno d'oggi forse non siamo più abituati. Protagonista del dipinto è Mademoiselle Louise O'Murphy, figlia di un soldato irlandese diventato ciabattino a Rouen e di una prostituta rivenditrice di abiti usati. La giovane donna venne educata a Parigi per essere offerta da Madame de Pompadour al suo caro Luigi XV come giovane amante di appena quattordici anni. A sedici anni ebbe la sua prima figlia dal re che, diventata grande, si sposò con un marchese.

Se ti piace il blog, metti un like alla pagina Facebook 👇👇👌


In seguito Louise fu allontanata dal monarca, ebbe ben tre mariti e vari figli, fra i quali un generale che si fece onore nel combattere come repubblicano rivoluzionario. Sposò in ultimo, perché ancora di bell'aspetto, Louis-Philippe Dumont, un deputato della Convenzione di trent'anni più giovane di lei. 
Giacomo Casanova, il celebre avventuriero veneziano nella sua biografia sostenne d'averla scoperta lui, dopo averne visto il ritratto e aver chiesto di vedere l'originale. 
Morì a settantasette anni nella casa parigina della figlia Victoire Le Normant de Flaghac, ma questo quadro la rese immortale.

Fonti: Il museo immaginato, Philippe Daverio, Rizzoli, Milano, 2011

Nessun commento:

Posta un commento