buzzoole code Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
                        

venerdì 21 agosto 2015

Hello Museo al Polo Museale Fiorentino


Oggi vi parlo di un caso tutto sommato particolare e della scelta di una serie di musei di unire le forze all'interno di un unico portale oltre chi di un' unica istituzione periferica del Ministero per i Beni e le Attività culturali con autonomia dal 2003. Mi riferisco al Polo Museale Fiorentino che raccoglie 28 tra gallerie (tra cui gli Uffizi e l'Accademia), musei (Bargello), giardini (Boboli), ville, cenacoli e chiostri. 
Ma non siamo certo qui a giudicare questa scelta, quanto la presenza e il peso sul web di questa istituzione.

Il PMF ha un sito molto vasto e ben organizzato che trovate QUI in italiano e inglese. 
Questo mega portale si divide principalmente in tre macro aree: una home in cui trovate tutte le info sul Polo; una seconda parte dedicata a delle home "secondarie" che vi conducono all'interno dei sotto portali dedicati ai vari musei; ed infine una parte dedicata alle mostre.

Dalla home potete accedere a diversi servizi tra cui lo shop, la sezione didattica, archivi digitali, eventi, biblioteche, il calendario del Polo, area stampa ecc... Sono inoltre scaricabili le applicazioni per iPad e iPhone e ci si può iscrivere ad una newsletter ufficiale per ricevere tutte le novità.
E' inoltre attivo un collegamento alla Firenze card che permette l'accesso ai principali musei, ville e giardini della città.

Per ogni museo, attraverso i portali secondari, sono disponibili le informazioni, i contatti, la storia, gli eventi e le mostre, ed è possibile visitarne virtualmente le collezioni con l'ausilio di mappe e foto dettagliate. Il PMF partecipa al Google Art Project, un progetto che permette di esplorare esposizioni e collezioni di musei e archivi da tutto il mondo.
L'impressione generale in definitiva è quella di un sito strutturalmente ben fatto, aggiornato regolarmente e ricco di contenuti.
Nota a mio parere negativa è l'aspetto grafico di tutto il portale: poco accattivante e creativo, a tratti troppo semplice rasentando il minimalismo. Da un Polo che raccoglie musei e siti tra i più belli del mondo mi aspetterei scintille e faville. Ma tutto sommato la mia è solo una annotazione estetica da ex studente di Istituto d'arte!

Se ti piace il blog, segui anche la sua pagina Facebook 👇👇👌

Arriviamo alla presenza social del Polo e devo dire che tutto sommato si difende bene. E' presente sia su Twitter che su Facebook che su Youtube, ma procediamo con ordine.
Il profilo Twitter vanta al momento della redazione di questo post 5200 e oltre follower e una buona attività tweet con molte foto e video, per lo più informative su eventi, novità, orari, ecc... ma forse poco coinvolgenti.

Su Facebook i fan sono oltre 11.000 e anche qui la frequenza dei post è costante e varia, coinvolgendo tutti i musei del Polo. I fan commentano ed interagiscono con giudizi, critiche, apprezzamenti, ma purtroppo il PMF non risponde ... tranne che in qualche raro post in cui vengono chieste informazioni specifiche. Mancano iniziative che coinvolgano più direttamente il pubblico, anche attraverso giochi, domande, citazioni e molto altro e che il Polo potrebbe realizzare attingendo dalle sue vastissime collezioni.

Nota molto positiva, il PMF ha un canale Youtube aggiornato forse con poca frequenza, ma nel quale sono presenti vari contributi: da conferenze, a lezioni, a interviste, a racconti del Soprintende che presenta le mostre realizzate dal Polo. Anche se conta solo 704 iscritti.
Ma veniamo ai voti che, come saprete,à vanno da una a cinque stelline (*****)!
  • Presenza sul web **** Piena sufficienza per una buona presenza, anche su i social network
  • Funzionalità ed utilità effettiva **** Anche qui buon giudizio per un portale che offre molti servizi anche ai navigatori più esperti
  • Dialogo e coinvolgimento del pubblico *** Per questa voce non mi sento di dare di più perchè mi piacerebbe che questi strumenti messi a disposizione dalla rete possano essere utilizzati per coinvolgere e dialogare sempre di più con il pubblico

Voi cosa ne pensate? sicuramente un margine di miglioramento c'è sempre, ma qui le basi di partenza sono decisamente buone.
Intanto vi invito ad andare a visitare il sito del PMF e a seguirne tutte le attività social.
Alla prossima recensione!



Nessun commento:

Posta un commento