buzzoole code Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
                        

venerdì 7 agosto 2015

Le 10 migliori rovine antiche ... di cui probabilmente non avete mai sentito parlare

Visitata Pompei, Efeso e Angkor avete ancora sete di meraviglie archeologiche? Il Guardian consiglia 10 siti meno noti, che di solito possono essere visti senza la folla che contraddistingue le mete più gettonate. Ecco l'articolo tradotto per voi:


Koh Ker, Cambogia

Perso nella foresta e abbandonato per più di mille anni, troverete questo sito poco visitato nel nord della Cambogia. E' a meno di due ore dal suo più famoso cugino, Angkor Wat, e merita una visita per ammirare due dozzine di templi che emergono dalla giungla. Il punto culminante del sito è una piramide di sette livelli, alta 40 metri, che si pensa sia stata il tempio di Jayavarman IV ed è spesso paragonato a templi Maya. Il sito è stato la capitale di tutto l'Impero Khmer dal 928 al 944 d.C.


Choquequirao, Perù

Sorellina della più nota Machu Picchu, Choquequirao è una delle destinazioni turistiche più apprezzate nelle Americhe. Poche centinaia di persone la visitano durante la stagione secca (da maggio a ottobre), a fronte delle migliaia di persone che ogni giorno vanno a Machu Picchu. A 3000 metri di altitudine, il sito si trova su un crinale ricoperto da una foresta, 61 miglia a ovest di Cusco nella Vilcabamba remota. La città è stata costruita da Topa Yupanqui, figlio dell'uomo che ha costruito Machu Picchu e Pachacuti, nel 15° secolo. Si tratta di un trekking di due giorni per raggiungere Choquequirao dalla città di Cachora (anche se è previsto un collegamento in funivia), e per esplorarla insieme ai siti periferici di Capullyoc, Hurincancha e Casa de Cascada, con una guida, ci vorranno diversi giorni.


Ani, Turchia

Ci sono alcuni meravigliosi tesori nel lontano est della Turchia e uno di loro è il sito di Ani. Capitale della dinastia armena Bagratid fino all' 11° secolo, e situato su rotte commerciali chiave, fiorì per oltre 400 anni e al suo apice era più grande di qualsiasi città europea contemporanea, con una popolazione di oltre 100.000 abitanti. E' stata distrutta da un terremoto nel 1319, e oggi le sue rovine sono distribuite su una vasta area, con i resti di chiese spettacolari, un tempio del fuoco zoroastriano, palazzi e mura della città. Fate un picnic e trascorrere una giornata esplorando il sito.


Conimbriga, Portogallo

Questo è uno dei più grandi insediamenti romani in Portogallo a metà strada tra Lisbona e Porto, vicino al villaggio di Condeixa-a-Nova. Era una città prospera in epoca romana e, anche se non la più grande città romana in Portogallo, è la meglio conservata. Anche se solo una piccola sezione del sito è stato scavato, ci sono bagni, case di lusso, un anfiteatro, un forum, negozi, giardini con fontane e mura della città da esplorare, con molti meravigliosi mosaici ancora in situ. Al suo centro si trova una delle più grandi case scoperte dell'impero romano d'occidente, la Casa de Cantaber, che è costruita intorno a piscine ornamentali in superbi giardini colonnati e dispone di un proprio sistema complesso termale e di riscaldamento. C'è anche una buona struttura museale con caffetteria e zona pic-nic. Prendete una guida del museo e tenete un paio di euro in tasca per far funzionare le fontane.


Han Yangling, Cina

Una versione più piccola dei guerrieri di terracotta di Xi'an, questo sito spesso trascurato è la tomba dell'imperatore Jing Di, che morì nel 141 a.C., e della sua imperatrice Wang. Il sito, 20 km a nord di Xi'an, è ben organizzato, con pannelli di vetro sopra le fosse di sepoltura in modo da poter vedere tutto in situ, e vi è anche un eccellente museo. Le figure guerriero presentano singolari facce; le armi erano di legno e indossavano abiti. Purtroppo con il trascorrere dei secoli gli ornamenti si sono persi, anche se degli esempi possono essere visti nel museo. Le fosse sono piene di figure di cortigiani e di animali, e si possono vedere i resti fossili di carri di legno.


Pella, Giordania

Bypassando i più grandi siti di Jerash e Umm Qais, Pella, nella parte nord della valle del Giordano, è un sito occupato fin dal Neolitico. Ha alcuni splendidi resti romani-bizantini, e recenti scavi hanno portato alla luce un tempio risalente al 1700 a.C. e le mura risalenti al 3200 a.C., inizio dell'età del bronzo. Prendetevi il tempo per salire fino alla cima di Tell Husn, il tumulo meridionale si affaccia sulla casa scavo, e sarete ricompensati con una vista fantastica attraverso gli scavi e la valle del Giordano.


Necropoli Vaticana, Italia

Sotto la Città del Vaticano si trovano le antiche strade di Roma e i resti di un antico luogo di sepoltura, la necropoli del Vaticano, in origine un cimitero sul versante meridionale del Colle Vaticano. San Pietro si pensa sia stato sepolto qui, dopo essere stato martirizzato nel vicino Circo di Nerone. L'imperatore Costantino I costruì una basilica sopra la tomba dell'apostolo nel IV secolo d.C., e gli scavi nel 1940 hanno trovato un certo numero di mausolei. Camminare a livello della strada antica attraverso la necropoli è un'esperienza entusiasmante per chi ama fare un passo indietro nel tempo.


Takht-e Soleyman, Iran

Takht-e Soleyman, cioè Trono di Salomone, è un luogo mozzafiato costruito intorno a un lago vulcanico 30 km a nord di Takab nella provincia occidentale dell'Azerbaijan iraniano. Le prime testimonianze del luogo risalgono al periodo sasanide, dal 224 al 651 d.C. Immerso in un vasto paesaggio vuoto 2.000 metri sul livello del mare, il sito comprende i resti di un tempio del fuoco zoroastriano e di un palazzo mongolo del 13° secolo. E' circondato da una cinta muraria ovale con 34 torri e due porte. Il lago è di 60 metri di profondità e così pieno di minerali che non contiene la vita ed è imbevibile. Da non perdere il piccolo museo, ospitato in un ilkhanide (un edificio del 13° secolo), con esempi di mattonelle, ceramiche e decorazioni a stucco.


Fatehpur Sikri, India

Questo sorprendentemente intatto e fortificato sito della città di Fatehpur Sikri è 40 km a ovest di Agra e del Taj Mahal in Uttar Pradesh. Costruito dall'imperatore Akbar nel 1571, fu la capitale di Mughal per 14 anni prima di essere abbandonata per mancanza di acqua. Uno splendido complesso reale di padiglioni e palazzi includono un harem, una moschea, stanze private, giardini, piscine ornamentali, cortili e sculture complesse. E' la collezione meglio conservata di architettura Mughal in India. Da non perdere il palazzo Rumi Sultana, la struttura più piccola, ma più elegante nel complesso, e le casseforti segrete di pietra in un angolo del Tesoro, che ospita anche un museo aperto solo lo scorso anno.


Pola, Croazia

L'anfiteatro di Pola è l'unico anfiteatro romano ad avere quattro torri laterali e tutti e tre i livelli conservati. Costruito tra il 27 a.C. e il 68 d.C., è una delle sei arene romane più grandi esistenti nel mondo, è il monumento antico meglio conservato in Croazia. Affacciato sul porto nord-est della città, può accogliere 20.000 spettatori. In estate ci sono rievocazioni di combattimenti dei gladiatori, ed è utilizzato anche per spettacoli teatrali, concerti e a settembre per il festival di Outlook. Cercate le lastre che hanno usato i romani per fissare le pensiline di tessuto che tenevano al riparo dal sole gli spettatori.

Per leggere altre top 10 segui la rubrica #Artesplorando International

Fonti: www.theguardian.com

Nessun commento:

Posta un commento