buzzoole code Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
                        

mercoledì 25 novembre 2015

Romanticismi - Pace, esequie in mare

William Turner, pace. esequie in mare
Parlando di →romanticismo non si può non parlare di lui! In questo blog gli abbiamo già reso omaggio diverse volte e lo inserisco nei miei dieci artisti preferiti: sto parlando di →William Turner.
Prima da allievo della Royal Academy di Londra (a quattordici anni) si dedicò all'acquerello e all'incisione. Poi a partire dal 1796 si lanciò sulla pittura a olio, ispirandosi allo stile di Richard Wilson e Nicolas Poussin e ottenendo un notevole successo. Fu uno dei pittori più prolifici del suo tempo e viaggiò moltissimo sia in Inghilterra, Scozia e Irlanda, sia nel continente europeo (Francia, Belgio, Olanda, Germania, Italia).
Decisivo per il suo percorso artistico fu un primo soggiorno a Parigi, nel 1802, dove al Louvre ebbe la possibilità di osservare da vicino gli antichi maestri, che ebbero una forte influenza sul suo stile.
Lo studio di questi modello lo portò a mettere la luce al centro dell'atmosfera dei suoi quadri. Un processo di evoluzione che giunse al termine con due soggiorni dell'artista in Italia, nel 1819 e nel 1829. I suoi acquerelli e schizzi a olio, che sembrano opere dipinte di getto, ricordano in parte lo stile e il realismo dei quadri di Constable. Ma diversamente da lui, Turner vedeva nella pittura un mezzo per giungere a una personale interpretazione del mondo.


La maggior parte dei quadri è permeata da un forte significato simbolico; essi svolgono la funzione di illustrare il destino dell'uomo e il percorso della storia. Turner aveva un interesse del tutto particolare per le forze della natura. Nelle sue rappresentazioni romantiche di naufragi e altri drammatici eventi naturali si mescolano realtà e fantasia, mentre il colore diventa progressivamente metafora del ciclo delle forza naturali.


Pace. Esequie in mare

L'opera che vi propongo qui si chiama Pace. Esequie in mare e venne realizzata in ricordo del pittore scozzese David Wilkie, morto a bordo di una nave a vapore il 1 giugno 1841, nei pressi di Gibilterra, di ritorno da un viaggio in Palestina. Per paura della peste che imperversava nel vicino Oriente, le autorità avevano ordinato la chiusura del porto e la salma di Wilkie dovette essere consegnata alle acque la sera stessa della sua morte.

Se ti piace il blog seguilo anche su Twitter 👇👇👌


Questo evento costituì lo spunto per uno dei quadri più toccanti e riusciti di Turner. Alla luce visionaria che rischiara il cielo, accende riflessi sull'acqua e illumina la costa lontana, corrisponde, in netto contrasto, il profilo della nave nera e delle vele dipinte dello stesso colore.
Come un simbolo apocalittico, la nave dalla morte avanza; un lampo dorato squarcia il suo scafo imponente nel punto in cui, alla luce delle fiaccole, la salma di Wilkie viene consegnata ai flutti.

Scopri di più ...

Grazie al dissolversi delle forme e alla conseguente importanza che assunse il colore, come valore indipendente, Turner può essere considerato un precursore dell'arte successiva e in particolare della pittura del XX secolo.
Per seguire tutto il per corso attraverso il romanticismo leggi l'etichetta #romanticieromanticismi

Fonti: Romanticismo, Norbert Wolf, Taschen, Colonia, 2008

2 commenti:

  1. ho visto il film su Turner: tanto era un bravo pittore quanto doveva essere una persona insopportabile

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, dal film emerge una personalità di Turner alquanto sgradevole :-)

      Elimina