buzzoole code Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
                        

sabato 7 novembre 2015

Villa dei Vescovi, come conoscere e vivere l'arte e la storia


Una serie di eventi mi hanno portato ad avere la possibilità di vivere un'esperienza unica: visitare e soggiornare in una villa del XVI secolo.
Villa dei Vescovi a Luvigliano di Torreglia in provincia di Padova, nel cuore del Parco regionale dei Colli Euganei.
E avete capito bene, non solo è possibile visitarla, ma ci si può anche dormire!
Ma procediamo con ordine partendo dalla storia e spiegando cos'è Villa dei Vescovi, che a molti di voi suonerà sconosciuta.

Questo palazzo di città, vero gioiello, venne costruito tra il 1535 e il 1542 su un terrapieno dei Colli Euganei dalla curia di Padova, per dare al vescovo una sontuosa casa di villeggiatura estiva.
Il committente fu Francesco Pisani, mentre per l’esecuzione dell’opera venne incaricato Alvise Cornaro, amministratore della mensa vescovile dal 1529 al 1537. Cornaro, con l’appoggio del vescovo Pisani, affida il progetto al pittore architetto Giovanni Maria Falconetto (Verona 1468 – Padova 1535).

Villa dei Vescovi
Francesco Pisani proveniva da una famiglia titolare di una delle quattro colonne (banche) della finanza lagunare, una delle più antiche famiglie patrizie di Venezia dedite al commercio e alle attività finanziarie. Francesco viene creato cardinale nel 1531 a soli 23 anni.
Soldi, cultura e potere quindi non mancavano e sono gli ingredienti che gli permisero di realizzare una serie di opere architettoniche tra cui appunto la nostra villa.
La Villa di Luvigliano nasce proprio per la volontà di un vescovo che sa il fatto suo, partecipa alla stesura del progetto e alla sua realizzazione. Cresciuto ed educato nella Roma della prima metà del '500, ambiente di grande apertura culturale e periodo tra i più fervidi della storia dell'arte.

Se ti piace il blog, seguilo anche su Twitter 👇👇👌


A decorare la Villa si aggiunge la consulenza esterna del grande Giulio Romano e il lavoro dell'olandese Lambert Sustris. Sustris è uno dei pochi artefici, in Veneto, in grado di vantare conoscenze visive accumulate a Roma e Mantova dove era nato un linguaggio decorativo di orientamento classico e anticheggiante, allora inedito nel veneziano. Di lui e dei suoi affreschi vi parlerò in un altro post dedicato.

Gli affreschi di Lambert Sustris
Ma Villa dei Vescovi è particolarmente importante perché è il prototipo di residenza di campagna, precedendo le creazioni di Palladio, Sansovino e Sanmicheli.
Luogo di ristoro intellettuale e spirituale, anticipa la rivoluzione palladiana che porterà in campagna l'architettura antica e che trasformerà le campagne del Veneto, raggiungendo, secoli dopo, i prati inglesi e le piantagioni della Virginia.

La storia poi scorre veloce e la Villa rimane in mano alla chiesa fino al 1962 quando viene ceduta all'imprenditore e politico Vittorio Olcese. Nel 2005 Maria Teresa Olcese Valoti, seconda moglie di Vittorio, e il loro figlio Pierpaolo donano Villa dei Vescovi al FAI. E siamo giunti a noi.

Visitare e soggiornare a Villa dei Vescovi

Oggi la Villa è aperta al pubblico, ma c'è di più. Se volete potete anche soggiornarvi grazie a una partnership tra FAI e Landmark Trust.
Il Landmark Trust è un’organizzazione benefica inglese la cui missione consiste nel salvaguardare edifici antichi di elevato interesse storico-culturale, dando loro nuova vita come luoghi di soggiorno a disposizione di tutti.

All’interno della Villa sono disponibili due appartamenti: la Mansarda del Vigneto e la Mansarda del Frutteto. Ciascun appartamento può ospitare 4 persone con un eventuale letto aggiuntivo per bambini.
Ogni appartamento prevede 2 camere da letto doppie con bagno esclusivo, una zona salotto-pranzo con cucina attrezzata.


Vi assicuro perché l'ho provato, soggiornare a Villa dei Vescovi è un’esperienza unica e suggestiva che permette di assaporare il fascino e l’avventura della storia e di vivere la bellezza di questo splendido monumento del patrimonio artistico italiano, contribuendo alla sua cura e sopravvivenza.
E il tutto ad un prezzo accessibile!

Per maggiori info vi consiglio la visita delle due fonti utilizzate per realizzare questo articolo:

www.visitfai.it/villadeivescovi/

www.landmarktrust.org.uk/Search-and-book/location/italy/


Nessun commento:

Posta un commento